Loading...

La chiesa di Santa Lucia

HOME > Territorio > Cisternino > La chiesa di Santa Lucia


Richiedi informazioni

La chiesa di Santa Lucia è situata dopo la cosiddetta Porta Piccola (in dialetto Porta Piccènne), che costituiva l'antico ingresso nel borgo antico. Datata nel XVII secolo, è una delle chiesette più caratteristiche della cittadina e si presenta a una sola aula. Ha due ingressi, uno centrale con un piccolo rosone, e un altro laterale con una edicola rotonda raffigurante una bella tempera di Santa Lucia. In corrispondenza di questo ingresso laterale in alto svetta un campanile a vela. In origine la chiesetta era proprietà della famiglia De Leonardis, una delle più note dell'aristocrazia agraria. Al suo interno, dietro l'altare si apre una piccola absidiola con alcuni frammenti di affresco risalenti al XVIII secolo. Dei pochi frammenti si riesce a distinguere un Cristo benedicente al centro, una raffinata immagine di una santa non riconoscibile sulla destra e sulla sinistra si delinea un volto mutilato difficile da identificare. Sulla nicchia a sinistra dell'altare trova collocazione una statua in carta pesta della santa titolare della chiesa. Sulla controffacciata del portale di ingresso alcune lapidi riportano in latino le tappe fondamentali dei rifacimenti e restauri che l'edificio ha subito nell'Ottocento e nel Novecento.

Informazioni
La chiesa è sempre aperta, si accede dopo aver superato un paio di gradini.

Bibliografia
Semeraro, R. (2005), Cisternino, Fasano (Br), Schena Editore, 1 ed.

offerte e news, no spam

Community