Loading...

La chiesa di Santa Maria de Bernis

HOME > Territorio > Cisternino > La chiesa di Santa Maria de Bernis


Richiedi informazioni

Il nome autentico è chiesa di Santa Maria di Bernis, la denominazione può risalire, secondo alcuni storici, a <ribernare> o <vernare> (passare la primavera) che poi nel corso dei secoli ha generato de Bernis. Il termine “vernare” è giustificato dal risveglio generale che ci fu in Puglia nel XI secolo in seguito ad una ripresa economica e agricola che portò le popolazione a concentrarsiin alcune zone rurali e ad incentivarne la crescita economica. Oltretutto questa zona grazie a dei rinvenimenti archeologici dimostra chiaramente che è stata abitata in epoca pre-medievale, il che fa supporre che il santuario sia sorto sulle rovine di un centro abitato dove esisteva una precedente chiesa paleocristiana. A tal proposito si narra che la Vergine sia apparsa proprio qui e che abbia lasciato un'orma del piede sulla roccia indicando il punto preciso dove far edificare il santuario.  A prescindere da supposizioni, teorie e racconti storici sappiamo di certo che attorno alla chiesa esisteva un casale, è questo lo dimostra chiaramente una bolla inoltrata dal Papa Alessandro III nel 1180 a Stefano, Vescovo di Monopoli, per confermare la potestà giudiziale ecclesiastica del vescovo sull’<ECCLESIA S. MARIE DE BERNIS CUM CASALI SUO>.
La facciata del santuario si ispira molto, anche se in maniera più primitiva, alle facciate delle chiese romaniche. La tripartizione delle tre navate interne è suggerita anche dalla scansione abbastanza chiara dell’ornato esterno. Sulla facciata si evidenzia il timpano sporgente del portale centrale e un piccolissimo rosone romanico che forse un tempo era collocato al posto della finestra. Nel corso dei secoli la struttura ha subito diverse aggiunte, quella più evidente è data da un transetto alquanto sproporzionato sulla destra.  Sulla sinistra della chiesa si trova un giardino di ulivi che avvolge la statua di san Barnaba. Nell’immenso sagrato della chiesa si trova anche la cappella della Madonna del Soccorso.

Informazioni
La chiesa dista circa 3 chilometri dal centro.

Bibliografia
Semeraro, R. (2005), Cisternino, Fasano (BR), Schena Editore.

offerte e news, no spam

Community