Loading...

Il Palazzo Mogavèro

HOME > Territorio > Fasano > Il Palazzo Mogavèro


Richiedi informazioni

Un gioiello dei monumenti civili di Fasano è il palazzo Mogavèro. Si affaccia sull'elegante corso Garibaldi ed è sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza dei Beni Culturali per il suo interesse artistico. L'edificio è legato a episodi storici da fatti delittuosi avvenuti tra il XVII e il XVIII secolo. Il palazzo che già esisteva nel 1678, fu rimaneggiato dalla famiglia Mogavèro nel 1693. Poi appartenne ai Pepe, familiari del patriota fasanese Ciaia fino al 1916 quando fu acquisito dai Melpignano-Albano. La monumentalità barocca del palazzo lascia, nelle decorazioni, il posto a un deciso rococò, raro a Fasano. Meno imponente ma altrettanto raffinata è la facciata su piazza Ciaia, ornata con un loggiato e terminante con un parapetto a balaustra. Il Rococò orna il piano nobile, abbellendo i contorni delle porte-finestre e dell'ovale centrale, con un unico lungo balcone in ferro battuto sorretto da elaborate mensole. Il secondo piano, meno lezioso, è ornato da una balaustra oltre cui si aprono tre arcate. In sintonia artistica con l'esterno è l'interno. Le porte colpiscono per la raffinatezza, a due ante con pannelli decorati con i temi tipicamente rococò ispirati alla natura: scene di paesaggi e di animali, mentre le cornici richiamano gli ornamenti delle porte esterne. In tutto dieci stanze voltate a stella e arredate con mobili settecenteschi. Una visita per ripercorrere quelle atmosfere private della mondanità settecentesca.

Informazioni
Palazzo Privato.

Bibliografia
A.A.V.V. (2004), Fasano. Guida turistica, seconda edizione aggiornata, Fasano, Faso editrice.

offerte e news, no spam

Community