Loading...

L' insediamento rupestre di Lama d'Antico

HOME > Territorio > Fasano > L' insediamento rupestre di Lama d'Antico


Richiedi informazioni

L'insediamento rupestre di Lama d'Antico viene considerato tra i più vasti della Puglia.
Fu abitato già a partire dal X secolo d.C., anche se non è da escludere la possibilità di continuità insediativa dalla preistoria alle soglie dell'età moderna, visti alcuni ritrovamenti archeologici avvenuti nell'area (contenitori preistorici, due monete romane, diversi frammenti fittili risalenti all'Alto e Basso Medioevo).
Gli spalti della lama si presentano come una moltitudine di cavità naturali ed artificiali dalle dimensioni e forme più varie. Si ritrovano numerose abitazioni in grotte, riunite in un sistema di aggregazione spontanea assolutamente organico con il luogo.
Disposte su diverse quote, sono collegate da sentieri e scalette intagliate nel tufo e al loro interno sono dotati di sistemi di canalizzazione per la raccolta delle acque, di cisterne, di prese d'aria, camini, nicchie per i più svariati usi, panche e giacigli. Ci sono anche ambienti in comune, come frantoi, indispensabili all'economia rurale dell'insediamento.  Il fulcro dell'abitato era la Chiesa, scavata nella zona centrale della lama, sul costone nord in posizione sopraelevata con una facciata maestosa e in origine completamente affrescata. La pianta rettangolare è divisa in due navate da una serie di pilastri.
Una serie di 23 archetti è scavata lungo il muro perimetrale e lungo tutti i muri sono ricavati dei sedili nella roccia. In fondo alla navata principale si apre l'abside con al centro tracce di un altare, mentre alla fine della navata più piccola si apre un'abside più piccola, leggermente rialzata, con un altare ed un sedile con braccioli, interpretata come cattedra vescovile.
Attualmente solo la parete sulla quale si apre l'abside principale conserva ancora affreschi su tutta la superficie.

Informazioni
Raggiungibile dalla SP 4, Fasano-Savelletri (direzione Savelletri), al Km 3 circa: dal centro abitato, subito dopo aver superato il sottovia della ferrovia, si imbocca una stradina a destra, nei pressi della Masseria Signora Cecca. Percorsi 50 metri si svolta a sinistra in uno spiazzo dove è possibile parcheggiare. La cartellonistica indica l'inizio del percorso.
Il sito è accessibile ai diversabili.
Il Parco Rupestre Lama d'Antico, Fasano (BR), sarà aperto tutte le domeniche ed i giorni festivi dalle 9.30 alle 12.00, escluso 25 e 26 dicembre, 1 gennaio.
In tutti gli altri giorni previa prenotazione ai numeri:
tel. 349 8241088 - 331 5735337
Associazione turistico culturale "Gnathia"
Via Gramsci 63, 72015 - Fasano (BR)
e-mail: associazionegnathia@libero.it

Bibliografia
Chionna, A. (1975) Insediamenti rupestri nel territorio di Fasano, Fasano, Grafischena.
Hermann,M. (1998) Arte medievale nelle lame di Fasano, Fasano, Schena.

offerte e news, no spam

Community