Loading...

La Scamiciata di Fasano

HOME > Territorio > Fasano > La Scamiciata di Fasano


Richiedi informazioni

Per anni le popolazioni dell’Alto Salento hanno subito le scorrerie delle feluche saracene, che di sorpresa razziavano beni ma soprattutto uomini e donne da vendere nei mercati d’oriente. Avvenne, però, che il 2 giugno 1678 la città di Fasano riuscì, con grande coraggio, non solo a respingere l’attacco ma addirittura a trarre prigionieri, preziosa merce di scambio per i propri cittadini rapiti in precedenti attacchi. Da quell’anno la città, in occasione della festa della Protettrice locale, la Madonna di Pozzo Faceto, ha riproposto, in forma teatrale, la battaglia dei cosiddetti “Scamiciati” con i turchi i quali, alla fine, venivano trascinati in catene al seguito della processione in onore dei Patroni. A partire dal 1978, invece, in occasione del terzo centenario dell’attacco pirata dal mare, il Comitato “Giugno Fasanese”, organizza la “Scamiciata” solo nei suoi momenti fondamentali, grazie al lavoro paziente e puntuale di ricerca sulle fonti storiche. Durante i  giorni di festa, alle ore 17 e 30, è prevista la Cerimonia della Consegna delle Chiavi della Città, che solennemente vengono portate dal Sindaco ai figuranti della Scamiciata i quali, a loro volta, le pongono simbolicamente nelle mani dei Patroni intronizzati in piazza.

offerte e news, no spam

Community