Loading...

La chiesa dello Spirito Santo

HOME > Territorio > Locorotondo > La chiesa dello Spirito Santo


Richiedi informazioni

Quasi strozzata dagli edifici che si affacciano lungo il Corso XX Settembre si nota la chiesetta dello Spirito Santo. E’ una chiesetta dalle discrete dimensioni. Fu fatta costruire nel 1683 dall’arciprete don Giuseppe Antonio Nardelli il quale reputò opportuno fornire anche alcuni beni. La facciata molto semplice è coronata in alto da un campanile a vela con un solo fornice. Sulla facciata si evidenzia un piccolo rosone e una edicola lunetata sulla trabeazione del portale di ingresso. L’intestazione della chiesa e il suo anno di fondazione è inciso proprio sulla trabeazione. Infatti l’iscrizione epigrafica recita così <ECCLESIA SPIRITUS SANCTI. 1683>. La copertura è quella tipica di Locorotondo, realizzata con le chiancarelle disposte in maniera spiovente. La struttura ha subito un leggero ampliamento nella parte retrostante, arretrando, anche se di poco, l’altare maggiore. L’interno quindi si presenta in maniera rettangolare con un altare maggiore in pietra locale addossato al muro. Sopra si può ammirare un’antica tela, forse si tratta del ritaglio di una tela più grande, riproducente la Discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli. L’opera è attribuita ad uno sconosciuto pittore di ambito locale del periodo tardo-secentesco di nome Bruno. Sulla sinistra della parete dell’altare, nelle nicchie incassate nel muro, trovano collocazione la statua vestita di nero dell’Addolorata e quella in cartapesta della Madonna con Bambino.
Nella nicchia più grande, alla destra dell'ingresso, vi è la statua lignea, tardo-settecentesca, di Sant'Antonio da Padova, forse, proveniente secondo alcuni storici, da un altare dedicato al santo, esistente un tempo nella Chiesa della Greca. La nicchia di fronte di solito accoglie il gruppo scultoreo della Pietà, che in occasione della settimana di Pasqua è collocata sull’altare maggiore.

Informazioni
La chiesa quasi sempre è chiusa.

Bibliografia
AA.VV. (1991), Guida di Locorotondo, a cura della Cassa Rurale Artigiana di Locorotondo.
AA.VV. (1990), Ricerche per una storia di Locorotondo, a cura della Cassa Rurale Artigiana di Locorotondo.

offerte e news, no spam

Community