Loading...

Il Palazzo Ducale

HOME > Territorio > Martina Franca > Il Palazzo Ducale


Richiedi informazioni

Palazzo Ducale, oltre a rappresentare il simbolo del potere dei Caracciolo, è soprattutto il simbolo della svolta culturale e artistica della città verso il Barocco. Fu costruito da Petracone V nel 1668, come ricorda la stessa incisione epigrafica sulla trabeazione, sul sito dove sorgeva l'antico castello medievale dei principi Orsini di Taranto (1388). Il progetto della nuova dimora fu firmato dal bergamasco G.A.Carducci e avvallato dal celebre Bernini, allora soprintendente del Regno di Napoli, quindi incaricato di visionare tutti i progetti. La facciata si presenta in uno stile tardo-manieristico, perfettamente scandita da elementi verticali e orizzontali che riecheggiano i grandiosi disegni dei palazzi romani. Il progetto originario, prevedeva un impianto ad U, ossia la facciata con l'ala orientale e occidentale, e un lato aperto verso il contado con giardini e fontane. In realtà l'opera fu portata a termine dai successori di Petracone V,poichè molto costosa. Infatti Francesco III Caracciolo nel 1777 realizzò l'ala orientale, come riporta un cartiglio sulla balconata barocca, mentre quella occidentale fu realizzata nell'800. Infine nel 900 fu realizzata l'ala di chiusura del cortile. Divergenze che emergono nettamente affacciandosi nell'atrio e visionando i prospetti interni. L'interno di Palazzo Ducale è costituito da ben trecento stanze, destinate alla foresteria, all'appartamento reale e alla Galleria. Qui è possibile ammirare le stanze decorate a tempera, secondo un preciso disegno encomiastico, da Domenico Carella nel 1776, raffiguranti il Mito, la Bibbia e l'Arcadia. Palazzo Ducale attualmente è occupato dagli uffici comunali, dal Tribunale, dalla biblioteca comunale e dal Centro artistico musicale “Paolo Grassi” che dal 1975 cura il Festival della Valle d'Itria.

Informazioni
E' facilmente accessibile.

Bibliografia
Punzi, R. (1989) Fondazione Caracciolo De Sangro, una realtà barocca nel centro storico di Martina Franca, Martina Franca.
Bronzini, G. B. (1992) Cultura comunitaria di una città medievale barocca e contadina, in AA.VV. (a cura di Fonseca, C. D.), “Martina Franca un’isola culturale”, Martina Franca, pp. 105-151.
Pizzigallo, M. (1986) Martina Franca – Alla scoperta del centro antico, Martina Franca.

offerte e news, no spam

Community