Loading...

Il Museo Diocesiano

HOME > Territorio > Monopoli > Il Museo Diocesiano


Richiedi informazioni

Un viaggio nei tanti secoli di storia lo offrono, nei luoghi che si visitano, i musei. A Monopoli un tappa d’obbligo per gli appassionati d’arte deve essere il museo diocesano, istituito nel 2002 e allestito nella sede dell’ex Seminario Vescovile fondato nel 1668 dal vescovo Cavalieri per la formazione del clero.
Le opere d’arte, confluite da altre chiese della Diocesi di Monopoli, raccontano secoli di cristianità locale. Tante le opere d’arte di rilievo e tanti i nomi di pittori importanti: Lazzaro Bastioni, Costantino da Monopoli, Francesco Vecellio, Paolo Veronese, Jacopo Palma il Giovane, Paolo Finoglio, Alessandro Fracanzano, Andrea Miglionico, Giambattista Lama, autori delle tele che rappresentano la fede cristiana e la devozione popolare dal 1400 al 1700.
La collezione artistica conservata nel Museo reca i segni del clima culturale che si respirava in quei secoli nel Regno di Napoli, nonchè della profonda influenza veneziana che gli eventi storici ebbero su Monopoli.
Interessanti sono: la charta navigationis monopolitana del XVI sec., i pezzi di argenteria e di oreficeria. Per gli appassionati, e anche molto fedeli, da non perdere la stauroteca, reliquiario della Croce in argento dorato con smalti cloisonnés di atelier italo-bizantino (1000-1100).
Interessanti ancora da vedere: le icone bizantine, un trittico ligneo del Campsa (1500), miniature di Reginaldo de’ Pirano, un portolano, manoscritti, antifonari, oggetti liturgici, paramenti sacri, calici, vasetti crismali e ostensori. All'uscita dal museo diocesano è possibile costeggiare il Seminario, e incontrare all' angolo l’Archivio Unico Diocesano, ove sono custoditi documenti di inestimabile valore storico.

Bibliografia
Gelao, C. (2002), Museo Diocesano di Monopoli – Guida Breve, Monopoli, Edizioni Vivere In.
Borraccesi, G. (2008) Ori e Argenti del Museo Diocesano di Monopoli, Foggia, Claudio Grenzi Editore.

offerte e news, no spam

Community