Loading...

La chiesa di San Francesco da Paola

HOME > Territorio > Monopoli > La chiesa di San Francesco da Paola


Richiedi informazioni

Nel 1530 giunse a Monopoli il Padre Giuliano Ganuese, appartenente all'ordine dei frati minimi o Paolotti. Gli furono affidati abitazioni per lui e i suoi frati dove vi era già una chiesa dedicata a Gesù e Maria.
Fu qui “fuori le mura”, all'estremità sud dell'abitato, che si costruì nel XVI secolo il complesso conventuale della chiesa di San Francesco da Paola che nel 1623 subì modifiche agli altari e alle decorazioni. La facciata è tripartita verticalmente da eleganti lesene e articolata da due ordini di nicchie. Un decorativismo continuo si innalza dal portale fino al timpano ad arco slanciato dai pinnacoli cuspidati. Le due statue nelle nicchie sulla facciata, attribuite a Stefano da Putignano, sono due delle sculture che appartenevano al “Trionfo” dell'antica Cattedrale di Monopoli. Il portale è sormontato dalla statua di san Francesco da Paola che fu eletto patrono della città nel 1645 e protettore dei marinai.
All'interno, ormai trasformato, è possibile cogliere parte dell'antica struttura nella terza cappella a destra.  La decorazione del chiostro fu cominciata nel 1603 ad opera del pittore Bernardino Greco da Copertino, i cui affreschi celebrano il santo patrono con scene di vita, di miracoli e le glorie dell'Ordine; sono presenti immagini anche di predicatori, di letterati e di giuristi. Durante la processione in occasione della festa patronale, il sindaco di Monopoli ogni anno simbolicamente consegna alla statua di San Francesco le chiavi della città.

Bibliografia
Campanelli, G. (1989), Monopoli Guida turistica, Fasano, Schena Editore.
Pepe, F. (1996), Monopoli città turistica – Guida turistica e culturale, Monopoli, Zaccaria Editore

offerte e news, no spam

Community