Loading...

Il palazzo della Corte

HOME > Territorio > Ostuni > Il palazzo della Corte


Richiedi informazioni

Imboccando via Cattedrale, sulla sinistra si erge il cosiddetto palazzo della Corte. Era il palazzo destinato un tempo a svolgere le funzioni politiche, economiche e giudiziarie nell’amministrazione della cosa pubblica della comunità locale. Qui hanno risieduto il governatore e il giudice regio fino agli inizi dell'Ottocento. Fatto eccezione il periodo della dominazione dei duchi Zevallos, che avevano il loro palazzo un po’ più in là, ma usavano il palazzo della Corte per esercitare la loro tirannia sulla città. Anticamente il palazzo della Corte era dotato di un magnifico loggione e di un portale alquanto maestoso, che in seguito alle diverse ristrutturazioni furono abbattuti. Fino al 1887 il palazzo della Corte ha ospitato la sede del municipio, poi il comune con tutto il suo apparato burocratico si trasferì affianco, nell’ex-convento francescano, in piazza della Libertà, dove tuttora risiede. La sembianza attuale del palazzo risale al 1934 in seguito all’intervento dell’ingegnere De Angelis che ridisegnò la facciata arretrandola leggermente per dare maggior spazio all’ingresso della via cattedrale. Nonostante i rifacimenti rimane ancora ben visibile lo stemma lapideo della città di Ostuni collocato in alto fra le finestre del primo piano. Lo storico gonfalone raffigura tre torrette che si elevano su una fortificazione, poggiante a sua volte su un monticello. La torre centrale è più alta, sembra quasi una sorta di donjon (torrione mastio). Lo stemma è sorretto da due graziosi fanciulli con un peplo sollazzante cinto ai fianchi. Sullo stemma campeggia una corona. Questa versione lapidea è considerata fra i più antichi stemmi della città e presenta alcune varianti rispetto a quella attualmente in vigore. Infatti l’odierno gonfalone raffigura su uno scudo un campo azzurro con tre monticelli d'oro sorreggenti tre torri dello stesso colore, la torre media più alta. Lo scudo è attorniato da due rami di quercia e d'alloro annodati con un nastro tricolore e sormontato dalla tradizionale corone turrita.
Attualmente il palazzo della corte è pur sempre proprietà del comune e ospita gli uffici del programma comunitario del LEADER+. Dispone di diversi vani fra cui una grandissima sala per le conferenze e un piccolo giardino interno.

Info
Il palazzo è attualmente occupato dagli uffici del LEADER Alto Salento e si occupa principalemte di promuovere iniziative legate alla valorizzazione delle risorse rurali sia da un punto di vista economico, turistico e ambientale. Per informazione del programma LEADER consultare il seguente sito www.galaltosalento.it

Bibliography
AA.VV. (2000), Guida di Ostuni, Lecce, Congedo Editore.
Tanzarella, A. (1989), Ostuni ieri, Fasano (Br), Schena Editore.
Sozzi, A. (2008), Ostuni nella storia, Fasano (Br), Schena Editore.

offerte e news, no spam

Community